• POLO AGRIFOOD – Miac Scpa
  • 12100 Cuneo (CN), Via Bra 77
R&S e progetti di ricerca

Progetto FOODRIDE


La filiera per l’innovazione agrifood di nicchia – diversificazione agricola, logistica, commercio di prossimità.

 

Misura 16 - Cooperazione
Operazione 16.1.1. Costituzione, gestione e operatività dei gruppi operativi dei PEI

Azione 2 Sostegno alla gestione dei GO e all’attuazione dei progetti.

 

Partners: Ascom Savigliano, Associazione di categoria del commercio, turismo, servizi e trasporti, il MIAC - Polo AGRIFOOD, l’Università degli Studi di Torino- DISAFA, l’Oasi Giovani, onlus del territorio, Società Agricola Tetti Bussone, Emme Fruit di Audiso Mario, Società Agricola Maien, Podere del Sole di Audisio Walter, Rinaudo Alessandro e Oddo Punto Verde.
Durata: 36 mesi
Fine progetto: Dicembre 2023

 

Progetto FOODRIDE

 


Obiettivi

L'obiettivo generale del progetto è quello di generare una soluzione alla frammentazione agricola, attraverso la costruzione di una filiera B2B di prossimità con il settore turistico, alimentare e del commercio. Si prevedono specifiche innovazioni legate alla filiera, in particolare:

  • Diversificazione e relativi meccanismi orizzontali e verticali ;
  • Creazione del marchio territoriale;
  • Piattaforma e relativa app;
  • Trasporto, logistica e packaging;
  • Sistemi di promozione, marketing e storytelling.

Attività operative

Realizzazione di un modello collaborativo per specifiche economie di scopo, la messa a sistema di processi congiunti: promozione, logistica, certificazione collettiva condivisa, formazione. L’implementazione di una piattaforma e app per la gestione integrata della domanda e offerta dei prodotti primari freschi e trasformati. La sperimentazione di un modello distributivo basato su dinamiche di Intelligent Transport. La sperimentazione di nuovi prodotti per una diversificazione agricola small scale su prodotti trasformati freschi anche in 4 gamma.


Ruolo del Polo AGRIFOOD

 Il Polo Agrifood collaborerà al progetto FOODRIDE nel fornire elementi utili allo sviluppo e alla definizione del modello di microeconomia di prossimità. Nello specifico fornirà supporto per la definizione e l'insediamento degli impianti di trasformazione del laboratorio di IV gamma e nelle successive fasi di valutazione e monitoraggio del corretto utilizzo degli impianti. Il personale tecnico del Polo, in collaborazione con l'Università di Torino, si occuperà inoltre dello studio della shelf life dei prodotti di IV gamma e della definizione di un packaging compostabile, al fine di creare un modello di logistica sostenibile.





Il Polo AGRIFOOD opera a supporto dell'innovazione e della competitività del settore agroalimentare mettendo in rete la conoscenza di PMI, start up innovatrici, grandi imprese ed enti di ricerca operanti nei principali settori del comparto agroalimentare piemontese.

ADERISCI AL POLO